FASI DI SVILUPPO DEL DISTURBO MENTALE

© Copyright 2018 | Mental Health America |  22/09/2018

Psicologo Pomezia - Dott. Salvatore Cataudella

  • 1In una prima fase si avvertono sintomi leggeri e si percepisce qualche segnale di allarme.

    Si cominciano a manifestare ed avvertire sintomi di una condizione di disagio mentale, ma si è ancora in grado di mantenere la capacità produttiva a casa, sul lavoro o a scuola, nonostante non sia più tanto semplice come lo era prima che insorgessero questi sintomi.
  • 2In una seconda fase i sintomi aumentano in frequenza e gravità interferendo nelle attività e nei ruoli sociali che riguardano la vita di una persona.

    Diventa di solito evidente che qualcosa non va più bene. I sintomi possono diventare intensi e durare più a lungo mentre di nuovi possono esordire contemporaneamente a quelli esistenti creando una sorta di effetto valanga.
    Ottenere valide prestazioni sul lavoro o a scuola diventa sempre più difficile. Sopravvengono difficoltà a tenere il passo con i doveri familiari, gli obblighi sociali o adempiere alle responsabilità personali.
  • 3Ad un livello più avanzato i sintomi peggiorano con ricadute ed episodi ricorrenti accompagnati da una seria rottura con le attività e i compiti quotidiani.

    I sintomi continuano ad aumentare in gravità, e ora si manifestano contemporaneamente.
    La sensazione è come se si stesse perdendo controllo della propria vita e la capacità di svolgere i ruoli in famiglia, sul lavoro o a scuola.
  • 4Nell'ultima fase i sintomi sono persistenti, di una certa severità e le remissioni non raggiungono più una condizione normale.

    La vita di una persona può essere messa a repentaglio. La combinazione di sintomi gravi, prolungati e persistenti spesso si traduce nello sviluppo di un disturbo mentale. Vi è la possibilità di andare incontro a eventi di crisi come la disoccupazione, il ricovero in ospedale, rimanere senza un alloggio o subire una detenzione. Nel peggiore dei casi, le malattie mentali non trattate possono mettere a rischio la vita molto in anticipo rispetto la media.